Varese: donna scomparsa trovata decapitata, un arresto

promoter scomparsa

È stato rinvenuto il cadavere di Marilena Rosa Re, la 58enne di Castellanza (Varese) che era scomparsa nel nulla lo scorso 30 luglio. Il corpo decapitato era sepolto nell'orto di Vito Clericó, il 65enne di Garbagnate Milanese presunto killer della donna.

Secondo il legale dell'uomo è stato lo stesso Clericò, fermato nel pomeriggio di ieri con l’accusa di essere il responsabile dell’efferato omicidio e dell'occultamento del cadavere, durante l’interrogatorio davanti agli inquirenti a indicare dove si trovava il corpo della donna, di professione promoter.

”Clericò ha fornito agli investigatori le indicazioni per il ritrovamento ma non ha confessato il delitto: non posso entrare nel dettaglio ma ha parlato del coinvolgimento di qualcun altro” ha detto l’avvocato dell’uomo Daniela D’Emilio che ha aggiunto - come riferisce l’Ansa - che è indagata anche la moglie dell'uomo per l’accusa di sequestro di persona: "Ma è una procedura necessaria per poter svolgere gli accertamenti del caso” precisa il legale.

Le indagini sono state coordinate dalla procura della Repubblica di Busto Arsizio (Varese).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO