Trecento bombe in fondo al lago Varna

A cento anni di distanza circa 300 ordigni bellici risalenti alla Prima Guerra mondiale posati in fondo al lago di Varna, in provincia di Bolzano, sono stati rimossi. L'operazione di sminamento è stata condotta dai palombari del gruppo operativo subacquei del Comando subacquei ed incursori della Marina Militare distaccati presso il Nucleo S.D.A.I. di Ancona (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi). Gli artificieri dell'Esercito che provvederanno alla loro distruzione.

schermata-2017-09-14-alle-14-51-30.png

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO