Attacco Marsiglia: il killer ha vissuto in Italia, ad Aprilia

Sono in corso le indagini su Ahmed Hanachi, l'uomo che ieri ha ucciso a coltellate due donne alla stazione dei treni di Saint Charles a Marsiglia, prima di essere raggiunto e ucciso dalle forze dell'ordine.

Il killer di Marsiglia ha vissuto per lungo tempo in Italia. Risulta infatti che, almeno fino a tre anni fa, viveva ad Aprilia, in provincia di Latina. Era sposato con una donna italiana ed era noto alle forze dell'ordine solo per reati minori.

Hanachi, nato nel 1987 a Biserta, in Tunisia, ha vissuto nel sud della Francia fino al 2006. Quell'anno si sposa con un'italiana e va a vivere con lei ad Aprilia, dove c'è una comunità di tunisini di almeno 400 persone. Il giovane non ha un impiego fisso e passa molto tempo al bar, ed è proprio per quello che la relazione con la moglie finisce.

La polizia italiana ha registrato in quegli anni due arresti per Hanachi, uno per furto e uno per spaccio di droga. Veniva considerato un piccolo criminale e non aveva mostrato nessun segnale di radicalizzazione.

Si indaga ora anche su un possibile contatto tra Anis Amri, il terrorista della strage di Natale a Berlino, e lo stesso Hanachi, visto che entrambi hanno orbitato per diverso tempo tra Aprilia e Latina: i riscontri di cui l'antiterrorismo dispone indicano che però - molto probabilmente - i due non si sono mai incrociati.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO