Potenza: 13enne fa partire per sbaglio un colpo di fucile, uccisa la nonna

teana

Tragedia a Teana in provincia di Potenza dove ieri sera un ragazzino di 13 anni che stava armeggiando, secondo una prima ricostruzione dei fatti, con un fucile carico, ha fatto partire accidentalmente un colpo che ha ferito a morte la nonna di 63 anni.

Non è ancora chiaro perché l'arma fosse stata lasciata incustodita e come si trovasse in quel momento nelle mani del 13enne. Si sa solo che il fucile sarebbe del padre che, da poco tornato da una battuta di caccia, si era recato a casa della nonna dove si trovava il ragazzino. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compaginai Senise, coordinati dalla procura della Repubblica di Lagonegro.

Il sindaco di Teana parla di "disgrazia indescrivibile", come riferisce lasiritide: "Ora è il momento di restare accanto alla famiglia e soprattutto al bambino (...). Siamo tutti scossi. Non ci sono parole. Una tragedia inaspettata, difficile da comprendere e capire. Il comune farà di tutto per garantire assistenza" ha detto il primo cittadino Vincenzo Fiorenza. Sul corpo dell'anziana probabilmente verrà seguita l'autopsia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO