Strage a Las Vegas, Stephen Paddock non aveva in programma di uccidersi - FOTO

Stephen Paddock, l'autore della strage di Las Vegas, costata la vita a 58 persone, non aveva alcuna intenzione di togliersi la vita. Lo ha riferito lo sceriffo della contea di Clark Joseph Lombardo, secondo il quale il killer aveva intenzione di compiere un'altra strage, non è chiaro dove e quando.

Un altro tentativo, invece, era sfumato pochi giorni prima. Paddock, poco più di una settimana prima, aveva affittato un appartamento nel complesso condominiale The Ogden di Las Vegas, a pochi metri dal luogo che dal 22 al 25 settembre scorsi ha ospitato il festival musicale Life is Beautiful, con artisti come Blink 182, Lorde, Gorillaz, Muse e molti altri.

Qualcosa, però, era andato storto e Paddock aveva deciso di ripiegare sul festival Route 91 Harvest, complice anche dell'ottimo rapporto col Mandalay Bay Hotel: l'uomo, è emerso in queste ore, era un giocatore d'azzardo e si recava spesso a Las Vegas per giocare nei vari casinò. Poche ore prima della strage aveva giocato centinaia di dollari proprio al Mandalay Bay Hotel che lo stava ospitando.

Le autorità stanno ancora cercando di capire se Stephen Paddock abbia agito da solo. Non ci sono dubbi che il giorno della sparatoria fosse da solo, ma Joseph Lombardo sospetta che qualcuno potrebbe aver dato supporto a Paddock ad un certo punto, anche solo per trasportare l'arsenale utilizzato per la strage.

Intanto la compagna dell'uomo, Marilou Danley, ha fatto rientro a Los Angeles dalle Filippine e ha risposto a lungo alle domande dell'FBI, dichiarandosi estranea ai fatti. Solo due settimane prima Paddock le aveva comprato il biglietto per le Filippine, convincendola a tornare a casa per visitare la famiglia. Durante il soggiorno nelle Filippine, inoltre, Paddock le avrebbe inviato 100 mila dollari, spiegandole che avrebbe dovuto acquistare una casa con quei soldi.

Mi ha fatto piacere, ma ero preoccupata che quello fosse un modo per lasciarmi. Non pensavo che stesse pianificando qualcosa di violento.

Il movente della strage è ancora tutto da chiarire.

Broken windows that Stephen Paddock fired from in the The Mandalay Bay Hotel and Casino are seen in Las Vegas, Nevada, is seen October 4, 2017.   The attack that left 58 people dead in Las Vegas could impact America's tourism capital, but only in the short term, experts say, predicting a full recovery within months. / AFP PHOTO / Robyn Beck        (Photo credit should read ROBYN BECK/AFP/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO