Migrazione, Minniti: "Obiettivo è chiudere grandi centri di accoglienza"

Il ministro dell'interno Marco Minniti ha rilasciato oggi alcune dichiarazioni in occasione della nona edizione della Scuola per la Democrazia, promossa dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta e dall'associazione ItaliaDecide di Luciano Violante.

Il titolare del Viminale spiega che l'obiettivo, in relazione alle politiche sui migranti, è quello di chiudere i "grandi centri di accoglienza" e raggiungere una condizione di "accoglienza diffusa". Queste le parole di Minniti: "L'obiettivo che mi sono dato è arrivare all'accoglienza diffusa e chiudere i grandi centri di accoglienza. I grandi centri di accoglienza, per quanto ci si possa sforzare di gestirli nel migliore dei modi, non possono essere la via maestra per l'integrazione".

Minniti sottolinea che "i temi dell'emergenza e dell'immigrazione devono essere separati, metterli insieme è l'errore più catastrofico che si può fare. Sul tema c'è bisogno di una visione complessiva e su questo si gioca la partita tra populismo e riformismo".

Entrando nel dettaglio della situazione in Libia, Minniti ha dichiarato: "Le partenze dalla Libia verso l'Italia sono diminuite ma soprattutto sono diminuiti del 35% gli accessi in Libia dal Niger. È un dato molto importante per evitare che la Libia diventi un collo di bottiglia". E aggiunge: "La Guardia costiera libica a cui abbiamo fornito motovedette e formazione, ha salvato in questo periodo oltre 16.000 persone".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO