Furci Siculo (Messina): donna e convivente picchiano figlia di lei, arrestati

Il comune di Furci Siculo, in provincia di Messina, è stato teatro di uno sconcertante caso di sevizie e maltrattamenti nei confronti di una bimba di sei anni.

A finire in manette la madre della bambina e il suo convivente: i carabinieri hanno accertato che la donna di 31 anni e il compagno 36enne picchiavano la piccola per futili motivi.

Sevizie, lesioni e maltrattamenti avvenivano nella casa dove i due adulti vivevano con le due figlie di lei. Scrive La Sicilia: "Sarebbe bastato un piccolo pianto per scatenare la violenza dei due, che non avrebbero esitato a colpire con calci e pugni la piccola. Non avrebbero avuto lo stesso atteggiamento con l’altra figlia della donna, anche lei minore di 8 anni, probabilmente solo perché meno vivace della sorellina".

I maltrattamenti sono venuti allo scoperto perché in un'occasione la donna portò la figlia all'ospedale dopo una presunta caduta dalla bicicletta. I medici si sono insospettiti perché le ferite non sembravano compatibili con una caduta e hanno così segnalato la cosa ai carabinieri. A quel punto sono scattate le indagini e i militari hanno accertato che la bambina veniva picchiata in casa.

Oltre all'arresto della donna e dell'uomo da parte dei carabinieri, per la madre è scattata anche la sospensione in via d'urgenza della responsabilità sulle figlie e il divieto di poterle incontrare.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO