La Spezia, autista del bus aggredito per aver ricordato le regole

Un autista dell'Atc, concessionaria del trasporto pubblico nella provincia della Spezia, è stato aggredito ieri pomeriggio da un ragazzo.

A raccontare la vicenda il quotidiano La Nazione, che ha anche raccolto la testimonianza della vittima quando era da poco arrivata in ospedale.

I fatti sono accaduti a La Spezia. L'autista, a bordo del Follo-Ceparana, ha avuto un diverbio con una ragazza che voleva salire sul bus con il suo cane, che però non aveva la museruola. Il 44enne conducente ha fatto presente che le regole dell'Atc permettono la presenza di cani (anche di piccola taglia) a bordo solo se con museruola.

"La ragazza ha iniziato a inveire contro di me così ho avvisato il centro operativo di Atc. La giovane, che era insieme alla madre, ha proseguito nelle suo imprecazioni contro di me anche quando siamo scesi in piazza Chiodo", ha raccontato l'autista.

A quel punto, la giovane fa una foto all'autista e - presumibilmente - la invia al fidanzato che dopo poco arriva sul posto, dove compie l'aggressione ai danni del 44enne.

"Quando me lo sono trovato di fronte, minaccioso, ho subito capito che mi voleva aggredire", ricostruisce l'autista. "Mi sono difeso, tirandogli addosso il maglioncino, ma questo, nel frattempo mi ha colpito in testa con il casco. Ben due volte. Il dolore è stato allucinante, quasi non mi reggevo in piedi".

Sul posto è giunta la polizia che ha bloccato l'aggressore. La vittima è stata trasferita al pronto soccorso.

Vota l'articolo:
4.10 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO