Migranti: perquisita la nave di Save the Children. La ONG: "Non indagati"

"Non siamo indagati, abbiamo sempre operato in coordinamento con la Guardia Costiera italiana": Save the Children prova a fare chiarezza sulla notizia arrivata oggi riguardo la perquisizione compiuta sulla nave Vos Hestia.

L'operazione è scattata questa mattina su disposizione della Procura della Repubblica di Trapani, che sta indagando su alcune ong sospettate di favoreggiamento di immigrazione clandestina. Quando la nave di Save the Children è arrivata al porto di Catania per problemi tecnici, sono saliti a bordo poliziotti dello Sco (Servizio Centrale Operativo della Polizia) e della squadra mobile di Trapani, oltre che uomini della Guardia Costiera.

La nave non è stata sequestrata ma - come riportano le agenzie - sono stati sequestrati dei computer ed altro materiale tecnico.

Save the Children ha diffuso una nota ufficiale per dare dei chiarimenti sull'accaduto: "L'operazione di oggi da parte delle Autorità competenti a bordo della nave Vos Hestia presso il porto di Catania è relativa ad una ricerca di materiali per reati che, allo stato attuale, non ci riguardano. Infatti, come si evince dallo stesso decreto di perquisizione, la documentazione oggetto di ricerca è relativa a presunte condotte illecite commesse da terze persone".

L'organizzazione non governativa ribadisce di essere totalmente estranea alle indagini, di aver sempre agito nel rispetto della legge, e di aver condotto tutte le operazioni "in strettissimo coordinamento con la Guardia Costiera italiana e nella massima collaborazione con le autorità".

Viene chiesto alla magistratura ("nella quale abbiamo piena fiducia", sottolineano) di fare "immediata chiarezza" sulla vicenda.

Nella nota viene anche annunciata "la sospensione delle attività di ricerca e salvataggio in mare, come già pianificato, e del resto attuato anche lo scorso anno". La decisione è stata presa in seguito alla riduzione del flusso di migranti nel Mediterraneo e alle "mutate condizioni di sicurezza ed efficacia delle operazioni di ricerca e soccorso".

"La nostra missione è sempre stata guidata unicamente dall’imperativo umanitario di salvare vite", ribadiscono da Save the Children.

Video: a Reggio Calabria è arrivata la nave Vos Hestia di Save the Children con oltre 1.000 persone a bordo (giugno 2017)

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO