Attentato a New York, furgone sulla folla: 8 morti

0.15 - È più chiaro il quadro a poche ore dall'incidente, rivelatosi un attentato terroristico, a Lower Manhattan, non lontano dal World Trade Center. Sayfullo Habibullaevic Saipov, un 29enne di origine uzbeka, a bordo di un pick-up bianco preso a noleggio ha prima attraversato una pista ciclabile investendo un gruppo di ciclisti, successivamente ha colpito uno scuola bus ferendo 2 bambini a bordo del mezzo.

Una volta impossibilitato a continuare è sceso dal furgone armato di una pistola sparachiodi e di un'arma che spara proiettili ad inchiostro. Dopo una fuga a piedi di circa un chilometro è stato bloccato dalla polizia che lo ha ferito all'addome, immobilizzato ed arrestato. In questo momento si trova al Bellevue Hospital. Le modalità dell'attentato sembrano suggerire l'iniziativa di un lupo solitario.

Anche le autorità hanno confermato che si tratta di un'azione isolata compiuta da un terrorista sul quale l'FBI sta ancora conducendo le prime verifiche. Il sospetto che sia in qualche modo collegato all'Isis è già concreto, ma bisognerà aspettare ancora qualche ora per conoscere il profilo dell'attentatore.

Il bilancio delle vittime è di 8 morti e 15 feriti ricoverati negli ospedali di New York.

I festeggiamenti per la notte di Halloween, fra le feste nazionali più partecipate negli Stati Uniti, saranno condizionati dalla notizia del primo attentato a New York dopo i fatti dell'11 settembre 2001.

Il Sindaco Bill de Blasio ha invitato la cittadinanza a non rinunciare alle celebrazioni, ma suggerendo attenzione. Le modalità dell'attentato di questo pomeriggio dimostrano la facilità di organizzare azioni violente di questo tipo.

New York: furgone su ciclisti, diversi morti. Arrestato l'uomo alla guida

Attacco a New York, dove oggi un furgone è piombato su una pista ciclabile e ha ucciso almeno otto persone.

I fatti sono accaduti a Manhattan, nei pressi del World Trade Center, quando erano le 15 ore locali (le 21 in Italia): il furgoncino, preso a noleggio, è entrato nello spazio riservato alle biciclette, particolarmente affollato. Investiti e uccisi otto ciclisti.

Il furgone si è poi scontrato con uno scuolabus, ferendo leggermente quattro persone che si trovavano all'interno del veicolo.

L'uomo alla guida del furgoncino poi è sceso dal mezzo e - secondo diverse testimonianze - ha urlato "Allah akbar" mentre impugnava un'arma poi rivelatasi finta. L'attentatore è stato colpito dalla polizia ed è ferito: arrestato, è stato trasportato in ospedale.

Le forze dell'ordine hanno interdetto l'accesso alla zona dell'attacco, tra Chambers Street e West Street.

Gli inquirenti al lavoro sul caso non scartano la pista terroristica.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO