Modena, uccide la convivente e nasconde il cadavere in frigorifero: 18 anni ad Armando Canò

carcere-di-piacenza.jpg

18 anni di carcere. É questa la pena inflitta al 50enne Armando Canò, l'uomo che nel giugno 2016 uccise la compagna Bernardetta Fella, di 55 anni, e nascose il suo cadavere in un grosso frigorifero in cantina in attesa di liberarsene con calma.

L'omicidio era stato scoperto pochi giorni dopo, quando i vicini di casa della vittima nel quartiere Madonnina di Modena, segnalarono alle autorità un odore acre provenire dalle cantine. Ad Armando Canò si arrivò in poche ore e l'uomo, messo alle strette, confessò il delitto e l'occultamento di cadavere.

Ora, a distanza di un anno e mezzo, il giudice Andrea Romito ha condannato il 50enne a 18 anni di carcere e altri tre anni, dopo il fine pena, da scontare in una casa lavoro a Castelfranco. La pena inflitta all'uomo tiene già sconto dello sconto di un terzo previsto dalla scelta del rito abbreviato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO