Palermo: commercianti Borgo Vecchio denunciano pizzo, arrestati 17 mafiosi - video

Hanno trovato la forza di denunciare il racket e hanno portato all'arresto di 17 persone che chiedevano il pizzo nella zona di Borgo Vecchio a Palermo.

Per i commercianti era una situazione difficilissima che durava da ormai molti anni. A creare le condizioni giuste per poter raccontare i fatti sono state le dichiarazioni di due pentiti. A quel punto i carabinieri hanno convocato in caserma le vittime del racket che hanno confessato che da lungo tempo pagavano il pizzo alla mafia.

È scattato questa notte il blitz dei militari: le persone arrestate sono 17 e sono accusate a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, tentato omicidio, rapina, illecita detenzione di armi e munizioni e fittizia intestazione di beni.

Fondamentali ai fini delle indagini anche le intercettazioni (video in alto) e appunto le dichiarazioni di due pentiti che hanno raccontato le dinamiche della cosca che agiva a Borgo Vecchio.

L'inchiesta coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi ha permesso anche di ritrovare il "libro mastro" del pizzo, praticamente il documento contabile con il bilancio delle estorsioni e ovviamente la lista delle vittime.

Vota l'articolo:
4.50 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO