Budapest, inaugurata statua di due metri dedicata a Bud Spencer

È noto a tutti che il successo di Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, ha valicato Alpi ed Oceani espandendosi in tutto il mondo. Ammettiamo tuttavia di non avere mai immaginato che l'attore italiano avesse riscosso, in vita, tanto successo anche in Ungheria. Budapest ha già intestato un parco all’attore italiano, scomparso nel giugno del 2016 all’età di 86 anni. Per buona parte della sua carriera di attore infatti l'Ungheria è stata sotto l'egemonia sovietica ma, nonostante ciò, il pubblico ungherese ha sempre guardato, e apprezzato, i film di Bud Spencer.

A un anno dalla sua morte quindi l’Ungheria ha reso omaggio all’attore italiano erigendo in una strada pedonale di Budapest, di fronte a centinaia di persone, una statua in suo onore: alta più di due metri, la statua di bronzo è stata realizzata dalla scultrice Szandra Tasnadi e ritrae l’attore in tenuta da cow-boy, con una sella poggiata sulla spalla, come ai tempi di Lo Chiamavano Trinità.

“Oggi più che mai ci rendiamo conto dell’importanza di mio padre nei vostri cuori”

La figlia di Bud, Diamante Pedersoli presente all'inaugurazione, ha voluto ringraziare gli organizzatori per l’omaggio al padre. Bud Spencer da decenni è oggetto di un vero culto in Ungheria: ai tempi del comunismo, infatti, i film di Bud Spencer e Terence Hill superavano facilmente la severa censura dell’epoca, ragion per cui gli ungheresi conoscono a memoria intere pellicole del duo di attori italiano.

“Bud Spencer è una leggenda per me. Ho visto molti suoi film. Mi piacevano i suoi personaggi perché usavano la forza per difendere i più poveri dai potenti”

ha dichiarato un uomo nel video di Askanews in testa a questo post.

23435084_1992150117739367_4298386672052906030_n-kpah-u43390959055203bgb-656x492corriere-web-sezioni.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 177 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO