Mafia, operazione del ROS a Palermo

18:42 - “La famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù è storicamente tra le più antiche e influenti di Cosa nostra. E’ stata capace di riorganizzarsi internamente dopo ogni operazione delle Forze dell’Ordine e della Magistratura”.

Lo ha detto il colonnello Antonio Di Stasio, comandante provinciale dei carabinieri di Palermo, commentando l’operazione “Falco” che ha portato allo smantellamento della cosca di Santa Maria Di Gesù, e all’arresto di 27 persone.

“Nonostante la recente morte del capo dei capi, anche l’operazione odierna conferma, ancora una volta, come cosa nostra prosegua lungo il solco tracciato da lunghi anni di storia criminale, tramandando regole e tradizioni ferree ai nuovi affiliati, ricostruendo di volta in volta la sua gerarchia con elezioni dei rappresentanti ai vari livelli, controllando il territorio, ricorrendo all’uso della violenza nella pratica estorsiva e sostenendo gli affiliati detenuti e le rispettive famiglie”.

Martedì 21 novembre 2017 ore 12:39 - I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Palermo, su disposizione dalla Procura distrettuale antimafia del capoluogo siciliano, hanno arrestato 27 indagati accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, esercizio abusivo di attività di gioco e scommessa, traffico di sostanze stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori.

Le indagini dei militari hanno messo in ginocchio la famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù, consentendo di accertare il processo di riorganizzazione interna del sodalizio e la capacità d'infiltrazione nel tessuto economico locale; ricostruito anche l'organigramma degli associati e degli attuali vertici della cupola, designati attraverso un vero e proprio meccanismo elettorale al quale partecipavano gli uomini d'onore.

armarolo di budrio

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO