Omicidio di Yara, ricorso in Corte di Cassazione per Massimo Bossetti

A quattro mesi dalla conferma di condanna per Massimo Bossetti, condannato all'ergastolo in primo e secondo grado per l'omicidio della giovane Yara Gambirasio, la difesa del carpentiere di Mapello ha depositato questa mattina il ricorso in Corte di Cassazione, il terzo e ultimo grado di giudizio.

I legali Claudio Salvagni e Paolo Camporini hanno annunciato oggi di aver depositato un documento di quasi 600 pagine che rappresentano l'ultima possibilità per Massimo Bossetti di tornare in libertà:

Abbiamo presentato un documento di 595 pagine, in cui il nodo principale resta il Dna, è una sentenza sbagliata che non ha senso scientifico, che arriva a una conclusione ma senza avere gli elementi per emetterla. Dalla perizia al mancato accesso ai reperti, a Bossetti è stato impedito di difendersi.

Massimo Bossetti si è sempre dichiarato innocente ed è dietro le sbarre dal giorno del suo arresto nel giugno 2014, quasi quattro anni dopo l'omicidio della giovane di Brembate di Sopra (BG), uccisa all'età di 13 anni il 26 novembre 2010.

appello-massimo-bossetti.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO