Malta, otto arresti per l'omicidio della giornalista Caruana Galizia

Sono passati poco meno di due mesi dall'omicidio della giornalista e blogger Daphne Caruana Galizia, vittima di un'autobomba il 16 ottobre scorso nei pressi della sua abitazione sull'isola di Malta, e in queste ore il primo ministro Joseph Muscat ha annunciato l'arresto di 8 persone coinvolte a vario titolo in quell'attentato.

Muscat ha precisato che gli arresti sono stati eseguiti in diverse aree dell'isola e che, secondo le prime informazioni in possesso degli inquirenti, si tratterebbe degli esecutori materiali dell'attentato, non dei mandanti che sarebbero ancora in libertà e ancora in corso di identificazione.

Maggiori dettagli dovrebbero arrivare nelle prossime ore dall'interrogatorio degli arrestati. La blogger e giornalista, nel periodo precedente al suo omicidio, stava indagando sulla corruzione dei politici vicini a Muscat e quelli dell'opposizione.

Journalists lay placards and flowers at the Great Siege Monument in Valletta, Malta, on October 19, 2017 in a silent commemoration to mark their sorrow at the murder of blogger Daphne Caruana Galizia and to promise that the savage attack will not intimidate the profession. They carried placards calling for freedom of expression, democracy and justice as they walked from city gate to the Great Siege monument, which has been turned into a temporary shrine for the blogger.  Daphne Caruana Galizia, a prominent Maltese journalist and blogger who made repeated and detailed corruption allegations against Prime Minister Joseph Muscat's inner circle, was killed by a car bomb on October 16, 2017. / AFP PHOTO / Matthew Mirabelli / Malta OUT        (Photo credit should read MATTHEW MIRABELLI/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO