Blitz di Forza Nuova alla sede di Repubblica - foto

Questo pomeriggio un gruppo di attivisti di Forza Nuova si è presentato - in maschera - sotto la sede principale di Repubblica e de L'Espresso, a Roma.

I neofascisti avevano la bandiera di Forza Nuova, un cartello con la scritta "Boicotta Repubblica e L'Espresso" e alcuni fumogeni accesi. Due fumogeni sono stati lanciati verso le finestre della redazione.

Forza Nuova ha rivendicato il blitz su Facebook: "torce accese per 'illuminare' la verità contro le menzogne dei pennivendoli di regime". "Oggi è stato solo il 'primo attacco' contro chi diffonde il verbo immigrazionista, serve gli interessi di Ong, coop e mafie varie. Da oggi inizia il boicottaggio sistematico e militante contro chi diffonde la sostituzione etnica e l'invasione", si legge nel post su Facebook.

I giornalisti di Repubblica e L'Espresso vengono etichettati dagli autori del blitz fascista come "infami".

Il cdr di Repubblica, in un comunicato, scrive che "la spedizione mascherata di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica conferma, se ce ne fosse bisogno, che il dilagare di intolleranza, odio, xenofobia e fascismo che Repubblica sta puntualmente documentando con grande attenzione da settimane ha raggiunto una soglia di grande preoccupazione".

Così continua il comunicato:

Le maschere sui volti, i fumogeni, gli insulti, il linguaggio utilizzato da Forza Nuova con la sua “dichiarazione di guerra” ai giornalisti di Repubblica e de L’Espresso minacciando nuovi “attacchi”, "calci e pugni" sono un gravissimo e inaccettabile atto nei confronti della libertà di stampa, diritto costituzionale che insieme agli altri diritti civili per i quali Repubblica si batte da tempo con le sua campagne, tutti i giornalisti del gruppo continueranno a salvaguardare senza lasciarsi minimamente intimorire da chi non ha neanche il coraggio di manifestare il proprio dissenso a volto scoperto.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO