Reggio Calabria: presunti abusi su minori, sospeso parroco

Un sacerdote, parroco di una chiesa di Reggio Calabria, è stato sospeso dall'arcivescovo mons. Giuseppe Fiorini Morosini in quanto risulterebbe indagato per rapporti sessuali con un minorenne e detenzione di materiale pedopornografico.

La notizia, diffusa oggi dal periodico "Avvenire di Calabria", riguarderebbe il prete della chiesa di San Gregorio, al quale sarebbe stato notificato un decreto di perquisizione da parte della Procura della Repubblica.

Le indagini sarebbero scattate in seguito alla denuncia di alcuni fedeli che avevano rilevato degli anomali comportamenti da parte del parroco.

Sul Fatto Quotidiano si legge che la Procura avrebbe ricostruito "una sorta di “doppia vita” del sacerdote, una da uomo di chiesa e una notturna quando sarebbe stato solito uscire con la sua Mini Cooper senza indossare abito talare".

In una nota, l'arcivescovo si dice "fiducioso nel lavoro della magistratura" e "sin da ora in atteggiamento amorevole nei confronti delle presunte vittime, chiedendo perdono per l'eventuale male arrecato".

Vota l'articolo:
4.03 su 5.00 basato su 37 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO