Auto su zona pedonale Sondrio, 27enne accusato di strage

È accusato di strage il ragazzo che sabato scorso, in auto, ha travolto e ferito alcuni cittadini che si trovavano in piazza Garibaldi a Sondrio.

La posizione del 27enne si è aggravata in seguito alla ricostruzione dell'accaduto e soprattutto a quello che è successo pochi minuti dopo i fatti: il giovane infatti, al momento dell'arresto, avrebbe pronunciato la frase "ne dovevo ammazzare di più".

L'uomo alla guida della Toyota Yaris avrebbe affermato di aver voluto uccidere "indifferentemente una pluralità di persone".

I fatti sono accaduti attorno alle 15 di sabato, quando il 27enne, sotto effetti di alcol e stupefacenti ha travolto alcuni dei visitatori del mercatino di Natale.

Tre le persone ferite. La più grave di queste - una donna bergamasca di 44 anni - fortunatamente è ora fuori pericolo di vita. La 44enne è stata scaraventata dalla Yaris sulla pista di pattinaggio installata in piazza.

Il 27enne alla guida dell'auto, in un primo momento finito accusato di resistenza e lesioni aggravate nei confronti di un agente, è stato trasferito in carcere con l'accusa di strage.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO