Omicidio Pamela: “L’ho uccisa io”. La Procura smentisce la confessione

Innocent Oseghale non ha confessato di aver ucciso Pamela Mastropietro. Questa presunta indiscrezione era stata pubblicata da “Il Resto del Carlino”, secondo il quale la Procura era in possesso di un’intercettazione ambientale nella quale Oseghale confessava alla sua compagna di essere l’unico responsabile dell’omicidio della 18enne romana. Secondo la versione fornita dal quotidiano bolognese, Oseghale - detenuto nel carcere di Marino del Tronto - avrebbe fatto questa confessione nel corso di un colloquio in carcere, che però non avrebbe convinto gli inquirenti.

In realtà poche ore dopo la pubblicazione della presunta indiscrezione è arrivata la smentita autorevole di Giovanni Giorgio, procuratore capo di Macerata: "Smentisco che Oseghale abbia confessato l'omicidio alla compagna". In ogni caso l’ipotesi che sia stato il solo Oseghale ad uccidere Pamela non ha mai convinto la procura, che è certa della sua responsabilità in concorso con altri. Intanto il Tribunale del Riesame ha respinto oggi le richieste di scarcerazione degli avvocati di Desmond Lucky e Lucky Awelima, gli altri due indagati in questa indagine. Tutti i sospettati resteranno dunque in galera mentre gli inquirenti continueranno ad indagare per cercare di fare piena luce su questa vicenda.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO