Milano, fermato il presunto aggressore della coppia di studenti

Il responsabile sarebbe un 25enne colombiano.

Milano aggressione a coppia in via Chopin

Aggiornamento giovedì 15 marzo 2018 - I carabinieri hanno fermato un ragazzo colombiano di 25 anni che presumibilmente è l'autore dell'aggressione avvenuta lunedì scorso a Milano in via Chopin. I militari lo hanno trovato in un giardinetto nei pressi dell'Ortomercato grazie al telefonino che aveva rubato ai due studenti di 19 e 23 anni. Le due vittime lo hanno riconosciuto. Il suo nome è Freilin David Lopez Villa e non appartiene ad alcuna gang, ma ha precedenti per minaccia e porto abusivo di coltello. Aveva minacciato la coppia con una pistola giocattolo che aveva poi buttato in una fioriera.

Villa aveva spento il cellulare rubato ai due ragazzi, ma poi lo ha riacceso lasciando così una traccia nelle celle telefoniche. I carabinieri hanno spiegato che è stata di fondamentale aiuto anche la descrizione dell'aggressore fatta dai due ragazzi, che avevano illustrato nei dettagli il cappellino mimetico indossato dal criminale, la felpa con inserti catarifrangenti, i grossi anelli. Ai due era stata rubata anche l'auto che è stata abbandonata in via Del Turchino.

Milano, aggredita una coppia: lei stuprata, lui rapinato


Mercoledì 14 marzo 2018 - Brutto episodio di violenza a Milano. Il fatto è avvenuto lunedì scorso, 12 marzo, ma solo oggi, 14 marzo, è stato riportato dai media locali. I malcapitati sono due ragazzi giovanissimi: 19 anni lei e 23 anni lui.

I due si erano appartati in auto, una Fiat Punto, in via Chopin, in zona Ripamonti, quando, verso le 23 di sera, sono stati aggrediti e minacciati da un uomo armato. Non è stato ancora precisato dagli inquirenti se l’arma fosse un coltello o una pistola. Pare che le due vittime abbiano notato un accento sudamericano nel loro aggressore.

Il criminale li ha derubati di soldi, portafogli e telefoni, poi ha pestato il ragazzo, uno studente, e ha stuprato la ragazza, infine è fuggito a bordo dell’auto della coppia. La giovane è stata poi medicata alla clinica Mangiagalli.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia Monforte, che hanno ascoltato con attenzione le due vittime dell’aggressione e sono a caccia del responsabile. In quella stessa strada, via Chopin, c’è un precedente: la notte del 4 giugno 2005 ci fu un’aggressione simile ai danni di una coppia di fidanzati appartati in auto, ma in quel caso gli aggressori erano in cinque.

Si trattava di un branco di cinque giovani romeni, due dei quali addirittura minorenni. I poliziotti della Squadra mobile riuscirono a catturarli entro poche ore dall’aggressione e gli vennero poi inflitte condanne fino a nove anni di reclusione. Per l’aggressione di lunedì scorso non ci sono ancora notizie positive per quanto riguarda la caccia all’aggressore.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO