Torino, spara alla moglie malata e poi si suicida

via signorini 8, Torino

Una coppia di anziani è stata trovata senza vita in un appartamento di via Signorini 8 a Torino. Ad avvertire le autorità è stata una parente che nella giornata di ieri ha lungamente cercato di mettersi telefonicamente in contatto con la coppia, fino alla decisione di recarsi sul posto, aprire la porta con la sua chiave e fare il macabro ritrovamento. La polizia arrivata sul posto ha fin da subito ipotizzato di trovarsi di fronte ad un caso di omicidio-suicidio, confermato da una lettera che l'uomo, Norberto Ranaudo, 80 anni, ha lasciato sul tavolo della cucina.

L'uomo ha spiegato di essere troppo preoccupato per il futuro e di aver fatto quella scelta estrema perché non più in grado di gestire la moglie, Luciana Savonitto, 77 anni, da tempo malata di Alzheimer. Per questo motivo ha deciso di impugnare la sua pistola regolarmente detenuta per ucciderla e poi togliersi la vita.

Incredibilmente nessuno nel palazzo ha riferito di aver sentito alcun rumore particolare, anche se in questo caso, purtroppo, non avrebbe potuto fare alcuna differenza.

Si tratta di una storia molto triste che racconta lo stato d'abbandono nel quale vivono diversi soggetti deboli nella nostra società, lasciati da soli di fronte a problemi enormi che non hanno la forza di sostenere.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO