Pozzuoli, arrestati dieci dipendenti comunali per assenteismo

L'accusa è di associazione a delinquere finalizzata a truffare lo Stato.

Pozzuoli arrestati per assenteismo parcheggio multipiano

Avevano in un cassetto i badge dei colleghi e li timbravano quando erano assenti, erano organizzati in modo da coprirsi le spalle a vicenda, per questo per loro l'accusa è pesante: truffa continuata aggravata e per alcuni di loro anche di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato. Sono dieci i dipendenti del Comune di Pozzuoli coinvolti in questo caso.

I carabinieri oggi hanno eseguito nei loro confronti un ordine di custodia cautelare in carcere ma con il beneficio dei domiciliari che è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari di Napoli. Si tratta di dipendenti che lavoravano al parcheggio multipiano del Comune.

L'accusa di associazione a delinquere riguarda sette dei dieci arrestati, perché non solo timbravano i cartellini per conto dei loro colleghi assenti, ma c'era un accordo tra di loro per cui tenevano tutti i badge in un cassetto e ognuno di loro a turno li prendeva e li timbrava.

Gli investigatori li hanno seguiti con cui, li hanno pedinati e li hanno ripresi, documentando quello che facevano quando si assentavano dal lavoro. Spesso se ne andavano in bici o in scooter sul lungomare, come se fossero in vacanza.

Ora la Procura generale si rivolgerà alla Corte dei Conti per avviare tutti gli accertamenti del caso e anche per stabilire a quanto ammonta il danno economico provocato dal comportamento scorretto di questi dieci dipendenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO