Salerno, omicidio del 18enne di Buonabitacolo: l'arrestato confessa

Antonio alexander pascuzzo

20.00 - Avrebbe ammesso le sue responsabilità il giovane arrestato oggi per l’omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo a Buonabitacolo. Dietro il delitto ci sarebbe una lite legata a un modesto quantitativo di stupefacenti secondo i carabinieri. L'omicida, un apprendista macellaio coetaneo della vittima, era incensurato. È accusato di omicidio volontario pluriaggravato dai futili motivi e crudeltà, occultamento di cadavere e rapina aggravata.

Aggiornamento - I carabinieri della Compagnia di Sala Consilina stanno indagando sull'omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, il 18enne scomparso il 6 aprile scorso a Buonabitacolo, il cui cadavere è stato ritrovato ieri nel torrente Peglio. Il ragazzo è stato ucciso con 6 coltellate al petto e i Carabinieri hanno già fermato un giovane, interrogato tutta la notte dagli inquirenti nella caserma dei carabinieri di Sala Consilina. L'ipotesi dei militari è quella di una lite legata allo spaccio di stupefacenti.

Questo il cordoglio di Giancarlo Guercio, sindaco di Buonabitacolo: "Tentare di raccogliere i pensieri dopo un pomeriggio come quello appena vissuto è una impresa immane. Pensare che in un piccolo paese come il nostro possa consumarsi un omicidio così violento ed efferato - che anche il Procuratore Russo ha definito gravissimo - è una condizione che sconcerta. Tramortisce l'accanimento violento, destabilizza l'idea stessa che a Buonabitacolo si possano verificare casi del genere. Ho visto la paura negli occhi dei miei concittadini. Oggi siamo purtroppo chiamati a vivere questo ulteriore dolore. Le domande che ci si pone sono davvero tante, troppe. Va intrapresa un'azione seria, senza demagogia o scusanti. Ognuno deve fare la sua parte, io per primo. E lo faremo. Sono vicino alla famiglia Pascuzzo, sono vicino agli amici e a tutti i miei concittadini. Il mio ultimo e più profondo pensiero va al giovane Antonio Alexander che, dopo una vita di peregrinazioni e sofferenze, ha trovato quel tipo di morte qui da noi".

Salerno: trovato morto il 18enne scomparso da Buonabitacolo

14 Aprile 2018

21.22 - Il 18enne che era scomparso da Buonabitacolo il 6 aprile scorso, ritrovato cadavere oggi in un dirupo non distante dal centro del paese, è stato ucciso con diverse coltellate al petto. La morte risalirebbe secondo i primi accertamenti medico-legali a 72 ore fa. Le indagini sull'omicidio sono affidate ai carabinieri.

Antonio Alexander Pascuzzo, il 18enne scomparso a Buonabitacolo in provincia di Salerno otto giorni fa, è stato trovato morto. Le ricerche del giovane non avevano portato a nulla, i carabinieri, i vigili del fuoco e la protezione civile erano stati aiutati anche da amici e volontari. Buonabitacolo e dintorni sono stati passati al setaccio, pure con un elicottero, senza trovare nessuna traccia di Antonio.

Fino a oggi. Il cadavere di Antonio Alexander Pascuzzo secondo le prime informazioni sarebbe stato ritrovato nel pomeriggio nelle vicinanze dello stadio comunale.

Il ragazzo era svanito nel nulla il 6 aprile. Uscito di casa venerdì sera tardi, con la sua bici, non aveva fatto più rientro. Secondo la stampa locale Antonio sarebbe uscito dopo aver ricevuto un sms, subito dopo avrebbe spento il cellulare.

Non è ancora chiaro quando sia deceduto e quali siano le cause della morte del ragazzo. Pascuzzo viveva a Buonabitacolo con il padre e lo zio da un anno, dopo essere tornato dal Perù dove risiede sua madre, separata dal padre.

La donna dal Perù nei giorni scorsi aveva fatto un video-appello:

“Siamo preoccupati parlaci, noi ti capiamo, se non parli come facciamo ad aiutarti? Voglio che torni a casa figlio mio, per piacere”.

Ieri sera a Buonabitacolo era stata organizzata una fiaccolata per Antonio Alexander Pascuzzo, per invocare il suo ritorno. Oggi il tragico epilogo.

Vota l'articolo:
4.06 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO