Brescia, rapina in villa con pistola: famiglia terrorizzata

Foto: pistola in pugno

"Dammi tutto quello che hai e nessuno si farà male". Con questa frase, che molti hanno fortunatamente sentito solo nei film, un ladro armato ha minacciato la famiglia Bezzi domenica sera a Ghedi, piccolo comune della provincia di Brescia. Il padrone di casa, Giovanni Bezzi, è il proprietario della Scilla Meccanica e domenica sera stava trascorrendo un po' di tempo insieme alla sua famiglia. Con lui c'erano la moglie, due figli e due nipotine.

I banditi hanno suonato il campanello e si sono fatti aprire la porta con una scusa. Una volta arrivati davanti al padrone di casa gli hanno puntato una pistola in faccia, terrorizzando tutta la famiglia che ha assistito alla scena. Le minacce si sono rivelate efficaci perché i 3 banditi si sono fatti consegnare quanto c'era in casa, ovvero circa 10mila euro in contanti. Dopo si sono allontanati a piedi fino a raggiungere un'autovettura posteggiata poco distante a bordo della quale c'era un quarto complice ad aspettarli.

I 3 avevano il volto travisato da un passamontagna e durante la fuga hanno lasciato dietro di loro una scia di spray urticante per rendere complicato un eventuale inseguimento da parte di qualcuno, compresi i cani della famiglia Bezzi.

Il colpo era studiato visto che i banditi conoscevano le abitudini di Giovanni Bezzi che, intorno a quell'ora, è solito aprire la porta di casa per farsi consegnare le chiavi della sua azienda, che si trova proprio accanto alla sua abitazione, dagli operai dell'ultimo turno. Proprio in virtù di questa consuetudine ha aperto il portone convinto di non correre alcun pericolo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO