Brindisi: senza patente guida con il bimbo in braccio mentre parla al cellulare

Una serie di infrazioni commesse tutte insieme e che hanno quasi dell’incredibile.

guida con il bimbo in braccio

Lo hanno fermato alla guida con un bimbo in braccio mentre parlava al telefono, senza cintura e come se non bastasse anche senza patente. Una serie di infrazioni, compiute tutte insieme e che hanno quasi dell’incredibile quelle commesse a Brindisi da un autotrasportatore di 35 anni.

Quando la polizia stradale gli ha intimato l’alt, alle porte della capoluogo pugliese, probabilmente non pensava che l’uomo al volante di un autocarro fosse anche senza patente. Il 35enne alla guida con il bimbo in braccio secondo quanto riferiscono i media locali non era nemmeno in viva voce al telefono ma lo teneva nella mano destra.

Come facesse a guidare con una mano e a tenere contemporaneamente il bimbo in braccio non è dato sapere, forse non era la prima volta, vista la dimestichezza con cui faceva tutto contemporaneamente. L'uomo, si è scoperto durante i controlli, era senza patente non perché gli fosse stata sospesa o ritirata ma perché non l’aveva mai conseguita.

Gli agenti della Polstrada di Brindisi, accertate le infrazioni, gli hanno fatto un corposo verbale, nell’ambito dell’attività di controlli a campione svolti sulla circolazione stradale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO