Eruzione esplosiva del vulcano Kilauea alle Hawaii: cenere fino a 9.100 metri - FOTO

18 maggio 2018, 8.15 - Si aggrava la situazione sulla Grande Isola delle Hawaii. Il vulcano Kilauea, dopo le attività delle ultime settimane, ha eruttato con violenza costringendo le autorità locali ad evacuare ulteriori zone dell'isola a causa delle pericolose ceneri che hanno invaso il cielo.

Una colonna di cenere si è alzata sopra al cratere principale del vulcano fino a 9.100 metri. La zona interessata dalla colata lavica, il parco nazionale in cui è situato il vulcano, è già interdetta alla popolazione ormai da settimane, ma in queste ore tutti i residenti della zona est dell'Isola sono stati invitati a rimanere in casa il più possibile per evitare la cenere che, inevitabilmente, sta cadendo al suolo.

Il vulcano Kilauea è uno dei cinque situati sulla Grande Isola ed è anche uno dei vulcani più attivi al Mondo. L'ultima eruzione esplosiva risaliva al 1924, ma nel corso degli ultimi 30 anni il vulcano è rimasto attivo pressoché ininterrottamente.

Eruzione del vulcano Kilauea alle Hawaii: migliaia di evacuati sull'isola

5 maggio 2018, 18.10 - Dopo la forte scossa registrata oggi, l'eruzione del vulcano Kilauea nella grande isola di Hawaii prosegue in modo pressoché costante, con fontane di lava che hanno raggiunto i 30 metri di altezza. L'avanzata della lava è lenta e inesorabile, diverse abitazioni sono già state distrutte e almeno tre strade principali sono chiuse al traffico a causa dei danni provocati dall'eruzione.

L'evacuazione già ordinata nei giorni scorsi è stata estesa anche alle persone che non si trovano nelle immediate vicinanze del vulcano. Il pericolo, infatti, non è rappresentato soltanto dalla lava, è il livello di anidride solforosa nell'aria a preoccupare: le squadre di soccorso, proprio a causa dei livelli letali del gas nell'aria, hanno spiegato di non poter intervenire in caso di pericolo. Da qui la decisione di far allontanare dalle proprie abitazioni migliaia di cittadini.

Secondo i dati rilevati dall'US Geological Survey (USGS) c'è un rischio concreto che altri crateri del vulcano possano iniziare presto ad eruttare lava, allargando quindi notevolmente l'area interessata.

Aggiornamento 12.21 - C'è anche il rischio di esplosioni imprevedibili dietro l'evacuazione di 10mila persone alle Hawaii dopo l'eruzione del vulcano Kilauea. La popolazione ha dovuto abbandonare le proprie abitazioni dopo una serie di scosse di terremoto che hanno "svegliato" il vulcano, con fuoriuscita di lava incandescente arrivata nella zona residenziale di Pahoa.

Aggiornamento 10.10 - Ecco alcune foto dell'eruzione del vulcano Kilauea alle Hawaii postate sui profili twitter di agenzie stampa e quotidiani:






Aggiornamento 9.38 - La lava fuoriuscita dal vulcano Kilauea è penetrata per poi fuoriuscire dalle fessure nel terreno nell'area residenziale nella zona di Leilani, nei pressi di Mohala Street. L'Osservatorio vulcanologico Hawaiano nei giorni scorsi aveva già individuato movimenti di magma nella zona di Leilani che si trova “dentro” la grande faglia dell’isola, una zona ad alto rischio come tutta quella circostante. Immediatamente prima dell’eruzione una nube di cenere aveva sbottato dal vulcano dirigendosi verso la costa.

Una eruzione del vulcano Kilauea alle Hawaii ha fatto scattare l'evacuzione di di migliaia di persone sull'isola facente parte del territorio degli USA.

L'eruzione del vulcano Kilauea avviene dopo i terremoti che negli ultimi giorni hanno interessato il distretto di Pune, con la lava incandescente che ha raggiunto una zona residenziale sull'Isola Grande. Lava e vapori stanno dirigendosi ora verso la costa.

Insieme all'ordine di evacuazione le autorità hanno provveduto ad attrezzare un centro di accoglienza per le migliaia di sfollati.

(in aggiornamento)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO