Indonesia, tre attentati in chiesa: donna si fa esplodere coi due figli piccoli. 13 morti

Tre attentati in Indonesia

17:14 - Sale a 13 il bilancio dei morti per gli attacchi terroristici di oggi a Surubaya in Indonesia. I feriti sarebbero 41. Secondo la polizia i kamikaze facevano tutti parte della stessa famiglia: madre, padre e quattro figli di età compresa tra 8 e 13 anni. Gli attacchi, coordinati, sono stati rivendicati dall'Isis.

13.45 - Gli attacchi kamikaze in Indonesia che nelle scorse ore hanno causato almeno 11 morti e più di 40 feriti sono stati rivendicati dall'Isis.

Notte di sangue nella città indonesiana di Surabaya, la seconda più grande del Paese dopo la capitale Giacarta, dove tre kamikaze si sono fatti saltare in aria in tre diverse chiese cristiane provocando la morte di 10 persone e ferendone almeno 40.

Gli attacchi sono stati coordinati e sono avvenuti a pochi minuti di distanza l'uno dall'altro mentre le funzioni religiose stavano per iniziare. Altri due attentati in altrettanti chiese sono falliti perchè i due ordigni esplosivi non si sono attivati correttamente.

Uno degli attentatori, secondo quanto riferito dalla stampa locale, era una donna col volto coperto da un velo che si è fatta saltare in aria insieme ai due figli piccoli. Un altro, invece, sarebbe giunto nel cortile della chiesa a bordo di un motorino e si sarebbe fatto esplodere pochi secondi dopo. Le autorità non hanno ancora confermato questi due dettagli, sono stati i testimoni oculari a riferirli.

Nessuno ha ancora rivendicato la paternità di questi attentati coordinati, ma l'agenzia locale anti-terrorismo ha ritenuto opportuno fare dei collegamenti con un altro attentato compiuto nei giorni scorsi in una prigione di Giava. In quel caso lo Stato Islamico aveva diffuso una rivendicazione e proprio per questo motivo il sospetto che anche questi nuovi attentati siano legati all'ISIS è più che fondato.

L'Indonesia è uno dei Paesi più popolosi del Mondo a maggioranza musulmana, ha visto crescere la presenza di militanti islamici nel corso degli ultimi mesi e non è quindi escluso che l'ISIS stia riuscendo a prendere piede nel Paese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO