Tim avvia la cassa integrazione, si parla di 3-4.000 lavoratori

timi cassa integrazione

Tim avvia la cassa integrazione e a restare a casa forzatamente potrebbero essere 3-4.000 lavoratori. Telecom Italia ha comunicato questa mattina ai sindacati l'avvio della procedura di Cig.

Il segretario generale della Uilcom Uil, Salvo Ugliarolo, ha dato notizia della decisione dell'azienda e in attesa di conoscere i dettagli su tempi e numeri della cassa integrazione guadagni ha fatto sapere che

"sarà avviato un confronto presso il ministero del Lavoro sapendo che dobbiamo di entrare nel merito dei punti salvaguardando, come primo obiettivo, l'occupazione. Gli argomenti sul tavolo avrebbero meritato approfondimenti rispetto alle proposte dell'azienda".

Sul tavolo l'utilizzo del prepensionamento, sfruttando la legge Fornero, la possibilità di inserire giovani, la riqualificazione professionale per chi è già dentro, l'internazionalizzazione di attività ed eventuali trattative sul secondo livello aziendale.

Proprio ieri il Cda di Tim aveva registrato utili in crescita del 25% nel primo trimestre 2018 ufficializzando anche la cessazione dell'attività di direzione e coordinamento di Vivendi, la società francese che secondo la Consob avrebbe controllato di fatto Tim.

I francesi hanno perso la battaglia sul rinnovo del consiglio all'assemblea il 4 maggio scorso e il nuovo assetto di governance secondo il presidente Tim Fulvio Conti è

"la certificazione del percorso avviato da questo Cda verso la trasformazione di Tim in una public company focalizzata nel conseguire i risultati promessi al mercato".

Telecom Italia ha chiuso il primo trimestre dell’anno con 250 milioni di euro di utili contro i 200 milioni dello stesso periodo del 2017, per 4,709 miliardi di ricavi, +2,7% su base organica.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO