Roma, sequestrata in strada e stuprata da 4 persone: è caccia al branco

stupro di gruppo guidonia violenza

Sequestrata in strada e poi stuprata da quattro persone a Guidonia, alle porte di Roma. È accaduto giovedì notte, la vittima è una donna di 44 anni che mentre aspettava il bus notturno alla fermata di Rebibbia è stata fata salire in una Panda rossa dietro la minaccia di un coltello da due persone. Così è cominciato l’incubo.

La donna è stata portata in una zona isolata nei pressi del casello A1 di Guidonia e qui stuprata non solo dai sequestratori ma da altre due persone. Uno stupro di gruppo su cui indaga la procura di Tivoli che sta passando al setaccio le immagini della telecamere di sorveglianza della zona in cui la donna è stata sequestrata e portata per cercare di individuare la targa della panda e quindi gli autori della violenza.

Stranieri secondo la donna che avrebbe descritto gli stupratori come uomini sui 30 anni di origine indiana, forse bengalesi. La vittima ai carabinieri ha raccontato che dopo essere stata caricata con la forza sull’auto è stata portata sotto un cavalcavia, dove ad attendere i sequestratori c'erano altri due uomini. Tutti a turno l’hanno violentata all'interno dell'auto, oltre a picchiarla e minacciarla.

"Avevo paura che mi avrebbero ammazzata” ha detto poi la vittima ai carabinieri di Tivoli che ora danno la caccia al branco: non è escluso che il gruppo abbia colpito in precedenza con le stesse modalità e che le violenze non siano state denunciate.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 88 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO