8xmille: oltre 995 milioni di euro alla Chiesa Cattolica nel 2015

Gualtiero Bassetti

La Conferenza Episcopale Italiana ha reso noto oggi quanto i cittadini italiano hanno destinato alla Chiesa Cattolica con l'8xmille attraverso le dichiarazioni dei redditi del 2015, e quindi relative ai redditi dell'anno precedente: 997,9 milioni di euro, poco meno di un miliardo di euro.

Una cifra enorme da utilizzare in questo 2018, con 275 milioni euro destinati ad interventi caritativi e ben 367 milioni che serviranno invece al sostentamento del clero. Dei fondi destinati alla carità, 150 milioni arriveranno alle diocesi e 65 milioni saranno destinati al Terzo Mondo.

Di seguito il dettaglio, così come è stato diffuso oggi dalla CEI:


    TOTALE DISPONIBILE: 997,973 milioni di euro
    Esigenze di culto e pastorale: 355,473 milioni di euro
    Alle diocesi (per culto e pastorale): 156 milioni di euro
    Edilizia di culto: 132 milioni di euro
    Fondo per la catechesi e l’educazione cristiana: 13,473 milioni di euro
    Tribunali Ecclesiastici Regionali: 13,500 milioni di euro
    Esigenze di rilievo nazionale: 40,500 milioni di euro
    Interventi caritativi: 275 milioni di euro (150 milioni alle diocesi, 65 milioni al Terzo Mondo e 60 milioni per le esigenze di rilievo nazionale)
    Sostentamento del clero: 367,500 milioni di euro

La percentuale di cittadini che han deciso di destinare l'8xmille alla Chiesa Cattolica nel 2015 è stata dell'81,22%, in lievissimo aumento rispetto all'anno precedente e in netto cale. Se andiamo a guardare invece lo storico, notiamo un calo piuttosto evidente: nel 2005, ad esempio, quella scelta era stata fatta dall'89,82% dei contribuenti italiani. Da lì c'è stato un costante calo che, nel 2016, è sceso sotto la soglia dell'80%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO