Femminicidio: sequestra l'ex a Prato, la uccide e si suicida

Federico Zini e Elisa Amato

Ancora una volta una storia d'amore si è trasformata in una tragedia, figlia dell'incapacità di riuscire a fare i conti con la fine di una relazione. Questa mattina intorno alle ore 9, in un parcheggio di San Miniato (Pisa), sono stati ritrovati i corpi senza vita di Elisa Amato e Federico Zini. Ieri sera l'uomo, un 25enne conosciuto in zona perché giocava nella squadra di calcio del Tuttocuoio in Serie D, ha aspettato sotto casa a Prato la sua ex fidanzata, 30 anni, per poi convincerla a salire a bordo della sua auto.

Poco dopo alcuni testimoni hanno udito due colpi d'arma da fuoco, per poi vedere l'automobile allontanarsi a forte velocità. È subito scattato l'allarme e le relative ricerche, terminate con il macabro ritrovamento di questa mattina a San Miniato. Non è chiaro se Federico Zini abbia esploso i colpi mortali all'indirizzo dell'ex fidanzata già a Prato prima di scappare via, percorrendo quasi 50km, con il cadavere al suo fianco o se invece l'omicidio sia avvenuto più tardi, poco prima del suicidio dello stesso Zini. Questo aspetto verrà chiarito dall'autopsia.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 78 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO