Passeggero puzza troppo, malori a bordo: aereo costretto ad atterraggio d'emergenza

puzza atterraggio d'emergenza transavia-odore-passeggero.jpg

Un passeggero così maleodorante da far atterrare d’emergenza un aereo perché gli altri occupanti del velivolo si stavano sentendo male. La vicenda è cosi curiosa che si stenta a crederci.

Un boeing della Transavia (compagnia low cost olandese "sotto le ali" di AirFrance) e precisamente il volo HV5666 diretto dalle Canarie ad Amsterdam, sarebbe stato costretto a un atterraggio d'emergenza a causa del cattivo odore, per usare un eufemismo, di un passeggero. La notizia lanciata ieri dal sito Airlive.net è stata poi ripresa in lungo e in largo da quotidiani online europei e americani che hanno dato ampio risalto alla disavventura capitata ai passeggeri e all’equipaggio del volo della Transavia.

L’aereo secondo quanto spiega le fonte, è atterrato a Faro, in Portogallo, con l'uomo che avrebbe causato l’atterraggio di emergenza che è stato invitato ad abbandonare il velivolo.

transavia.jpg

"L'odore era insopportabile. Era come se non si levasse da diverse settimane. Diversi passeggeri sono stati male e hanno dovuto vomitare"

ha raccontato uno dei malcapitati passeggeri del boeing. La Transavia ha poi ammesso lo sbarco di emergenza parlando di "ragioni mediche".

Per Transavia non è la prima volta: a febbraio un volo partito da Dubai e diretto ad Amsterdam è stato costretto a un altro atterraggio d'emergenza, a Vienna, ma questa volta per una rissa scoppiata a bordo causa flatulenza continua di un passeggero che ha asfissiato i vicini di posto. La compagnia con un comunicato ha poi spiegato che le decisioni prese dal pilota e dell'equipaggio sono state sacrosante perché la rissa "ha messo a rischio la sicurezza del volo".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO