Gran Sasso: escursionista muore dopo essere scivolata da costone

gran sasso escursionista

Una 31enne escursionista di Bellante, in provincia di Teramo, ha perso la vita dopo essere precipitata da un costone sul Gran Sasso. Il tragico incidente è avvenuto presso la cascata del Fosso della Cavata, a 1.700 metri di altitudine sui monti di Rocca Santa Maria. La ragazza, secondo la prima ricostruzione fatta dagli organi di stampa, era impegnata in un’escursione all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, quando sarebbe scivolata accidentalmente da un costone di roccia. Il volo, avvenuto da circa 10 metri di altezza, purtroppo non le ha dato scampo.

Una volta scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i Carabinieri Forestali, il Soccorso Alpino e un elisoccorso del 118. Purtroppo, i soccorritori giunti presso la cascata del Fosso della Cavata non hanno potuto fare altro che recuperare il corpo senza vita della ragazza, che è stato poi trasferito presso l’obitorio di Teramo. Il magistrato, come spesso accade in questi casi, ha disposto l’autopsia, che farà ulteriore luce sulle precise cause del decesso.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO