Vasto: ragazza minorenne violentata per 2 anni da due coetanei

I due ricattavano la vittima: "Sesso o diffondiamo le tue foto osé"

ragazza di spalle

Per quasi due anni una ragazzina di Vasto (Chieti) è stata costretta, sotto minaccia, ad avere rapporti sessuali. La giovane, oggi 16enne, negli scorsi giorni ha trovato il coraggio di raccontare cosa le stava accadendo ad un'amica, che l'ha convinta a rivolgersi ai carabinieri. La ragazzina da due anni veniva ricattata da due ragazzi, anche loro minorenni, che erano in possesso di alcune sue foto e video osé che utilizzavano come arma di ricatto per costringere la giovane a concedersi a loro.

A quanto pare tutto è iniziato alla fine dell'estate 2016, quando la vittima di questa storia, all'epoca 14enne, ha avuto una breve relazione con uno dei due aguzzini. I loro momenti di intimità sono stati immortalati a sua insaputa con un cellulare. Quei video sono presto diventati un'arma di ricatto per ottenere le prestazioni sessuali, anche con il coinvolgimento di altri minorenni.

I carabinieri stanno indagando per far piena luce sulla vicenda, ma hanno già provveduto ad arrestare due 17enni indicati dalla vittima; nei loro cellulari e tablet sono infatti state trovate le foto e i video incriminati, alcuni più recenti realizzati per avere un'ulteriore arma di ricatto. Le accuse nei loro confronti sono di riduzione in schiavitù, violenza sessuale, pornografia minorile, violenza privata, stalking e cessione di sostanza stupefacente, che la ragazzina era costretta ad assumere in occasione degli incontri.

La famiglia della ragazza era all'oscuro di tutto.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO