Google, guai in vista: in arrivo multa dall’UE per "posizione dominante"

google posizione dominante

L’Unione Europea sarebbe pronta a multare pesantemente Google per “posizione dominante” tramite il sistema operativo mobile Android. La notizia è riportata dal ‘Financial Times’, secondo cui la sanzione sarebbe addirittura sicura e alquanto prossima, anche se non se ne conosce l’esatta entità. In base alle regole dell’UE, il colosso di Mountain View potrebbe subire un’ammenda fino a 11 miliardi di dollari, ossia il 10% del giro d’affari totale di Alphabet, la società di riferimento per Google. Secondo gli addetti ai lavori, però, Big G se la caverà con molto meno, ma intanto il titolo a Wall Street ha dovuto subire un contraccolpo.

La multa potrebbe essere annunciata nel giro di qualche settimana da parte della commissaria Margrethe Vestager. Google avrebbe secondo l’UE una posizione dominante nei sistemi operativi mobili con Android, installato sull’80% degli smartphone di tutto il mondo. Il caso, tra l’altro, era stato già anticipato nel 2016, quando l’UE aveva accusato l’azienda americana di imporre per Android condizioni di licenza che favoriscono app e altri servizi di proprietà di Google.

La società di Mountain View ha respinto al mittente ogni accusa già da quell’anno, ma nel 2017 ha dovuto subire sempre dall’UE una multa da 2,4 miliardi di euro, poiché al termine di un’inchiesta è stata ritenuta colpevole di aver abusato di posizione dominante su Internet tramite il servizio Google Shopping. E non è tutto, perché è in corso un’altra inchiesta, che sta valutando se Big G abbia impedito indebitamente ai propri rivali di accedere a siti che adoperavano la sua barra di ricerca.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO