Immigrati | Salvini 'dirotta' la nave Aquarius: "Sbarchino a Malta". La Valletta: "Non è di nostra competenza"

immigrati profughi libia

20:30 - Nel dibattito si è inserito anche Luigi De Magistris che, parlando a nome della città di Napoli, si è detto pronto ad accogliere la nave Aquarius: "Noi siamo umani, con un cuore grande. Napoli è pronta, senza soldi, per salvare vite umane".


19:28 - La Ong Sos Méditerranée attende istruzioni, come riportato sulla pagina Facebook italiana: "L'Aquarius si dirige verso nord, seguendo le istruzioni ricevute dopo i soccorsi e i trasbordi operati la scorsa notte sotto il coordinamento del MRCC di Roma. L'Aquarius è nell’attesa di istruzioni definitive per quanto riguarda il porto di sbarco (port of safety). Abbiamo preso nota della dichiarazione del ministro dell'Interno italiano ai media italiani. Il nostro unico obiettivo è lo sbarco in un porto sicuro delle persone che abbiamo soccorso ieri in condizioni difficili. Prendiamo atto inoltre che le autorità SAR maltesi sono state contattate dalle autorità SAR italiane al fine di trovare la soluzione migliore per il benessere e la sicurezza delle 629 persone che si trovano ora a bordo dell'Aquarius."

19:20 - Matteo Salvini ha ribadito il concetto già espresso nei giorni scorsi con un post pubblicato su FB: "Nel Mediterraneo ci sono navi con bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c’è Malta che non accoglie nessuno, c’è la Francia che respinge alla frontiera, c’è la Spagna che difende i suoi confini con le armi, insomma tutta l’Europa che si fa gli affari suoi. Da oggi anche l’Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell’immigrazione clandestina. Il mio obiettivo è garantire una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia".

19:00 - È arrivata la replica di Malta attraverso un portavoce del Governo de "La Valletta" che ha sentenziato: "Il caso non è di nostra competenza", spiegando che "il salvataggio degli oltre 629 migranti ora a bordo dell'Aquarius è avvenuto nella zona libica di ricerca ed è stato coordinato dal centro di soccorso a Roma. Malta non è né l'autorità che coordina ne ha competenza sul caso".

17:10 - Matteo Salvini, neo ministro dell’Interno, ha inviato una lettera alle autorità di Malta affinché consentano alla nave Aquarius con 629 profughi a bordo di sbarcare a La Valletta. "Quello è il porto più sicuro", ha dichiarato il vicepresidente del consiglio italiano.

Nave Aquarius mette in salvo 629 profughi

Stanno per sbarcare in territorio europeo - porto ancora da assegnare - 629 migranti salvati al largo della Libia. A soccorrere i profughi sono stati mercantili, la guardia costiera italiana e la nave Acquarius della Ong Sos Méditerranée, che si è poi fatta carico di tutti i rifugiati. In tutto, sono state 6 le operazioni di soccorso in mare effettuate nel giro di poche ore e tra i 629 migranti ci sono 123 minorenni, 11 bambini e 7 donne incinte.

La nave Aquarius ha soccorso direttamente 229 persone, mentre le altre 400 sono state messe in salvo da altre imbarcazioni e poi trasferite a bordo di quella della Ong. Particolarmente difficile è risultata l’operazione di salvataggio dei migranti che stavano attraversando il mediterraneo a bordo di un gommone che si è rovesciato facendo finire in mare 40 persone. Ci sono inevitabilmente alte possibilità che la Aquarius venga assegnata ad un porto del Sud Italia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO