Migrante 19enne si è suicidato a Calais

È successo il 12 giugno, ma la notizia è stata resa nota solo oggi.

Giovane migrante suicida a Calais (Francia)

A Calais, nel centro di accoglienza ed esame di Croisilles, un giovane migrante di soli 19 anni si è suicidato, impiccandosi, lo scorso 12 giugno. La notizia è stata diffusa soltanto oggi, 20 giugno, dall'associazione La Vie Active, che si occupa della gestione del centro.

Il ragazzo, che era originario del Ghana, aveva un appuntamento con lo psicologo proprio quel giorno, ma evidentemente non ha retto e ha compiuto il gesto estremo. Secondo l'Organizzazione non governativa Médecins du Monde, questo episodio e uno dei tanti segni che "le sofferenze psicologiche dei migranti sono reali". Infatti casi di suicidi o tentati suicidi sono purtroppo molto frequenti e anche sull'Aquarius, durante il viaggio verso Valencia, si era registrato un tentato suicidio.

I migranti sono sottoposti a uno stress insostenibile a causa dei lunghi viaggi prima e della precarietà della loro sistemazione poi, uno volta arrivati nei centri di accoglienza, dove possono trascorrere mesi o addirittura anni prima di sapere quale sarà il loro destino e molto spesso sono separati dalla loro famiglie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO