Bollette: dal 1° luglio scattano i rincari, +117 euro a famiglia

bollette stangata

A partire dal 1° luglio scatteranno i rincari per luce e gas, aumenti che porteranno le famiglie a spendere circa 117 euro l’anno in più rispetto ad oggi. Ad annunciare i rincari l’Autorità di regolazione per l'energia reti e ambiente: +6,5% per la luce e +8,2% per il gas, per via del rialzo delle quotazioni del petrolio e delle tensioni internazionali. Sono questi i principali fattori che hanno portato all’aumento dei prezzi all’ingrosso e che di conseguenza condizioneranno anche sia il mercato libero sia quello tutelato.

Secondo l’Autorità, comunque, l’impatto degli aumenti sulla spesa per i clienti domestici dovrebbe essere minimo, soprattutto per via del fatto che in estate i consumi si riducono. Al contrario, secondo l’Unione Nazionale Consumatori, l’aumento sarà pesante, eccome: "33,5 euro per la luce e 83,5 euro per il gas: una stangata complessiva pari a 117 euro".

Non convincono nemmeno le motivazioni dei rincari, ossia il prezzo del petrolio e le tensioni internazionali, anzi secondo l’associazione dei consumatori si tratta di "una speculazione bella e buona". "Anche se gli aumenti in gran parte dipendono dal petrolio - insistono - , si tratta di rialzi assurdi. Ci si interroga se questo balzo spropositato non sia un tentativo di far sloggiare in anticipo le famiglie dal mercato di maggior tutela in previsione della sua fine, prevista tra un anno esatto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO