Treviso, minori picchiati e "gettati fra le ortiche" al campo estivo

picchiati campo estivo valdobbiadene

Picchiati al campo estivo perché "scalmanati". È quanto sarebbe accaduto a tre giovanissimi di età compresa tra gli 11 e i 12 anni a Valdobbiadene, in provincia di Treviso.

I ragazzini hanno raccontato che nel campo estivo organizzato dalla loro parrocchia sono stati picchiati con doghe in legno e gettati nelle ortiche da un animatore di 17 anni.

"C'è chi è stato picchiato con un bastone e chi è stato gettato tra le ortiche"

ha detto la madre di uno dei ragazzini riferendo del racconto del figlio. Dal parroco è arrivata una sorta di giustificazione per l'animatore che avrebbe maltrattato e percosso i bambini:

"L'animatore ha sbagliato, ma i ragazzi l'avevano esasperato"

Un 12enne è stato anche portato in ospedale. L'animatore con una doga in legno di un letto, rotta dai minori, li avrebbe puniti colpendoli alla schiena e alle gambe.

I genitori sentita la versione dei fatti dei ragazzi si sono così recati dai carabinieri di Valdobbiadene ma non hanno sporto denuncia, confermando la loro fiducia nella parrocchia.

"Non si tratta di bullismo, ma di un singolo animatore di 17 anni che suona in chiesa e che ha perso il controllo al termine di una settimana in cui i ragazzini si sono comportati in modo un po' scalmanato"

il commento del parrocco che aveva organizzato il campo estivo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO