'Ndrangheta, maxi operazione antidroga: 18 arresti - VIDEO

18 persone sono finite in manette all'alba di oggi nel corso di una importante operazione antidroga in provincia di Vibo Valentia, dove nei giorni scorsi erano state scoperte tre grandi piantagioni di marijuana per un totale di circa 26mila piante sparse nella provincia.

Alla guida delle tre piantagioni, è emerso nel corso delle indagini, era il giovane Emanuele Mancuso, classe 1988, figlio dell'esponente di spicco dell'omonimo clan della 'ndrangheta, Pantaleone Mancuso. Gli inquirenti, grazie anche alla collaborazione dello stesso Mancuso, accusato di associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, sono riusciti a ricostruire l'intera filiera produttiva.

Mancuso e i suoi affiliati non si occupavano direttamente di gestire le piantagioni, ma avevano delegato tutto a manodopera straniera che quotidianamente si muoveva tra le piante per garantire una crescita e manutenzione ottimale. Il giovane Mancuso, però, seguiva tutto a distanza grazie a dei droni che venivano fatti girare sopra le piantagioni.

A finire in manette sono finite altre 17 persone - 8 in carcere, 9 agli arresti domiciliari e una con l'obbligo di dimora - mentre altre 21 risultano indagate a piede libero. La marijuana, se immessa sul mercato, avrebbe fruttato al gruppo fino 20 milioni di euro.

marijuana

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO