[VIDEO] Bologna, esplode autocisterna: un morto e oltre 70 feriti

Esplosione sulla tangenziale di Bologna dopo un incidente di un'autocisterna.

    7 agosto 2018, 18.45 - A poco più di 24 ore dal terribile incidente di ieri, gli inquirenti stanno ancora cercando di capire come possa essere successo, come l'autocisterna carica di GPL guidata dal vicentino Andrea Anzolin, 42 anni, sia finita contro il mezzo fermo poco davanti.

    Le immagini sembrano dimostrare che il mezzo pesante non abbia neanche provato a frenare. Da qui l'ipotesi di un colpo di sonno dell'autista, unica vittima della tragedia. Giuseppe Amato, procuratore di Bologna, ha precisato che potrebbe esser stato forse "un momento di distrazione o un colpo di sonno ma è troppo presto per dirlo con certezza.

    Oggi, intanto, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è recato a Bologna.

    Bologna, esplode autocisterna: un morto e oltre 70 feriti

    Aggiornamento ore 23:00 - Cambia il bilancio delle vittime dell'incidente di oggi avvenuto nei pressi di Bologna: ci sarebbero un morto e circa 70 feriti. Su questi ultimi ci sono numeri contrastanti: la Prefettura, infatti, ne indica 70, mentre molti di più (circa un centinaio) sono quelli, anche lievi, che sono stati accolti e medicati negli ospedali. Non ce ne sarebbero in pericolo di vita secondo le ultime informazioni.

    Aggiornamento ore 20:30 - Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che domani farà visita a Bologna ai feriti e ai famigliari delle vittime.

    Aggiornamento ore 19:38 - Sale il numero dei feriti che è di 100 persone, di cui tre gravi.

    Aggiornamento 18:42 - Cliccando sul box qui sotto potete vedere la dinamica dell'incidente e la conseguente esplosione.

    Aggiornamento 18:00 - Pare non ci sia stata, fortunatamente, una terza vittima nell'incidente di Bologna. Ci scusiamo con i nostri lettori, ma la notizia era stata annunciata da SkyTg24. Il bilancio della Prefettura di Bologna ha chiarito la situazione: 2 morti e 67 feriti, due dei quali in gravi condizioni. Le unità cinofile, intanto, continuano a controllare la zona dove è avvenuta la prima esplosione del tir ed anche l'area circostante dove sono esplose diverse auto dei due autosaloni che si trovano proprio al di sotto della strada sopraelevata. Tra i feriti ci sono delle persone ustionate, due delle quali trasportate presso i centri specializzati di Parma e Cesena; altri, invece, hanno riportato ferite dovute alle schegge di vetro e di metallo. Anche le finestre di alcune case limitrofe sono esplose in mille pezzi a causa dello spostamento d'aria.

    Aggiornamento 16:55 - Sul luogo dell'incidente sono già entrate in azione le unità cinofile. Il timore è che possano esserci altre vittime sotto il cavalcavia crollato.

    Aggiornamento 16:50 - L'incendio è stato completamente domato sia nella sede autostradale che nell'area sottostante, dove avevano preso fuoco ed erano esplose diverse auto di due autosaloni.

    Aggiornamento 16:32 - Il bilancio: sono purtroppo 3 le vittime accertate (fonte Sky).

    Aggiornamento 16:32 - L'autocisterna esplosa sulla tangenziale di Bologna, che costeggia la A14, trasportava probabilmente GPL. A renderlo noto è stato l'ingegner Giovanni Carella, coordinatore emergenze dei vigili del fuoco dell'Emilia-Romagna: "L'onda d'urto è stata violentissima molti feriti, infatti, hanno ferite da taglio per i vetri scoppiati. E' crollato il viadotto dell'autostrada, la deflagrazione è stata molto violenta e ha squarciato le lamiere dell'autocisterna che molto probabilmente trasportava Gpl. Le fiamme si sono alzate altissime ma sono state domate abbastanza presto".

    Aggiornamento 16:18 - Purtroppo sono diventate 2 le vittime accertate, mentre i feriti sono "oltre 60". Tra i feriti ci sono 11 carabinieri e 2 poliziotti, che stavano dirigendo il traffico dopo l'incidente stradale che ha coinvolto il tir cisterna successivamente esploso.

    Aggiornamento 16:15 - Il messaggio della Polizia di Stato:

    Aggiornamento 15:50 - È arrivato il primo bilancio di questa tragedia: 1 morto e 55 feriti. Secondo fonti ospedaliere 14 persone verserebbero in gravi condizioni.

    Bologna: autocisterna esplode sulla tangenziale

    Un grave incidente si è verificato sulla tangenziale di Bologna, all'altezza di Borgo Panigale. La dinamica dell'incidente non è ancora chiara ma, stando alle primissime ricostruzioni, è avvenuto tra le uscite 2 e 3 della tangenziale ed avrebbe coinvolto una bisarca che trasportava furgoni ed un tir cisterna, che è letteralmente esploso. Il boato è stato fortissimo e si è distintamente udito in varie zone della città.

    A causa dell'esplosione una porzione della sopraelevate è crollata. Sotto il cavalcavia ci sono i parcheggi di due rivendite di automobili - Fiat e Peugeot - ed almeno una 50ina delle auto parcheggiate sono andate distrutte dal fuoco. La zona è stata interdetta al traffico, anche perché c'è il timore che possano esplodere altre auto delle due concessionarie. Chiuso il tratto di tangenziale e di A14.

    Al momento non si conosce ancora il bilancio esatto dei feriti.

    Il cratere che si è creato dopo l'esplosione:

    • shares
    • +1
    • Mail

    I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO