Crollo del ponte a Genova, il racconto del sopravvissuto: "io, vivo per Miracolo"

Davide Capello, ex portiere di calcio, oggi vigile del fuoco, è sfuggito alla morte "per miracolo"

A helicopter of the Vigili del Fuoco, the Italian fire and rescue service, flies over the site as rescuers are at work amid the rubble and wreckage of the Morandi motorway bridge after a section collapsed earlier in Genoa on August 14, 2018. - At least 30 people were killed on August 14 when the giant motorway bridge collapsed in Genoa in northwestern Italy. The collapse, which saw a vast stretch of the A10 freeway tumble on to railway lines in the northern port city, was the deadliest bridge failure in Italy for years, and the country's deputy transport minister warned the death toll could climb further. (Photo by ANDREA LEONI / AFP)        (Photo credit should read ANDREA LEONI/AFP/Getty Images)

Davide Capello si sente "un miracolato" ed è impossibile dargli torto. Stava viaggiando a bordo della sua auto quando il Ponte Morandi è improvvisamente crollato. La sua macchina è scivolata giù insieme alla strada per circa 30 metri ma lui, incredibilmente, non ha riportato alcuna conseguenza fisica. L'uomo ha raccontato quanto accaduto ai microfoni di Sky Tg 24 e non è riuscito a spiegare cosa esattamente abbia frenato la sua auto nella discesa, impedendole di schiantarsi in modo violento.

Un'incredibile circostanza fortunata all'interno di un'immane tragedia, a causa della quale hanno perso la vita molte persone. Davide è un ex calciatore formatosi sportivamente nel Cagliari, che oggi vive a Savona dove lavora - ironia della sorte - come vigile del fuoco. Come lui stesso ha raccontato stava andando a Genova per svolgere delle commissioni.

Questo il suo racconto a Sky Tg 24: "Ho visto solo la strada venire giù e poi ho vissuto un lunghissimo spavento. È stato scioccante, non sono riuscito ancora a capire come la mia auto non sia stata schiacciata, forse è rimasta agganciata a un pilone. Sono riuscito ad uscire dalla macchina, grazie all'aiuto di alcune persone presenti sul posto, poi sono arrivati i soccorsi. È stata una scena apocalittica, da film. Non posso che ritenermi molto fortunato, è stato un vero e proprio miracolo; è impensabile che possa succedere una cosa del genere in una delle strade più trafficate d'Italia. Grazie a dio posso raccontare quanto è avvenuto".

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO