Cagliari, madre uccide i figli disabili e poi si spara

È successo a Mandas, a circa 60km da Cagliari

Tragedia familiare a Mandas, piccolo comune di 2000 abitanti della Provincia del Sud Sardegna, a circa 60km da Cagliari. Una donna di 64 anni, Angela Manca, si è chiusa all'interno della stanza da letto dei due figli gemelli di 42 anni, Paolo e Claudio Calledda, entrambi disabili e allettati, e li ha uccisi sparandogli con un fucile da caccia. L'arma, regolarmente detenuta, è di proprietà del genero convivente sotto lo stesso tetto, che proprio oggi in compagnia della moglie era partito per trascorrere qualche giorno di vacanza lontano da casa.

Dopo aver ucciso i figli la donna si è sparata con lo stesso fucile con la chiara intenzione di togliersi la vita, senza però riuscirci. È infatti stata ritrovata ancora in vita ed è stata trasferita con l'elisoccorso in un ospedale di Cagliari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Dolianova e quelli del comando provinciale di Cagliari, che hanno provveduto ad eseguire i rilievi ed a ricostruire questa prima dinamica dei fatti.

Vota l'articolo:
4.02 su 5.00 basato su 46 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO