Vicenza: uccide moglie a colpi di pistola e si toglie la vita

vicenza femminicidio

13.45 - Si è tolto la vita Zoran Luivanovic, il 40enne serbo che questa mattina a Lonigo nel vicentino ha ucciso la moglie 32enne Tamiya Dugalic per poi darsi alla fuga. Rintracciato dai carabinieri nell'area di servizio di Arina (Venezia) dell'A4, l'uomo avrebbe puntato contro se stesso la pistola con cui aveva assassinato la moglie e si è suicidato.

Ha ucciso la moglie con vari colpi di pistola e si è dato alla fuga: il presunto omicida è Zoran Luivanovic, 40 anni, che a freddato la donna in mezzo alla strada, nella zona industriale di Lonigo, nel vicentino. I carabinieri hanno subito iniziato a setacciare la zona per rintracciare il cittadino serbo, che a luglio è evaso dagli arresti domiciliari cui era stato posto per violenze nei confronti della moglie di 33 anni. Dopo una serie di soprusi, all’uomo era stato notificato il divieto di avvicinarsi alla donna e alla sua abitazione di Orgiano.

Lasciata la casa famiglia, Luivanovic si era trasferito a Lonigo, ma non aveva mai smesso di tormentare l’ex compagna, tanto da far scattare i domiciliari. Da metà luglio, però, di lui si sono perse completamente le tracce, fino ad oggi quando ha affrontato la donna mentre lei si stava recando al lavoro e dopo una furibonda lite l’ha freddata con diversi colpi di una 7.65 semiautomatica. A quel punto, si è allontanato in auto, ma secondo le forze dell’ordine potrebbe essere ancora nei paraggi.

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO