Napoli: curato per una banale sciatica muore per un’infezione. Quanto ci costa la malasanità?

L'ASL: "non se sapevano nulla"

curato per sciatica muore per infezione napoli

Curato per un sciatica è morto per un'infezione. È accaduto a Napoli a un operaio di 48 anni. A denunciare il presunto caso di malasanità sono stati i familiari dell’uomo, deceduto circa un mese fa. L'Asl Napoli 2 Nord cade dalle nuvole spiegando di aver avuto notizia dell'episodio "solo a mezzo stampa" e assicurando che "le necessarie verifiche" saranno eseguite.

Un comunicato dell'Asl spiega che "il paziente sarebbe stato visitato da diversi professionisti afferenti a diverse strutture, anche avvalendosi di esami strumentali" e che ora bisognerà ricostruire cosa è realmente successo "per verificare quale sia stata la reale causa di morte del paziente e accertare la veridicità di quanto riportato nella versione, presentata dallo studio legale, che sta difendendo gli interessi della famiglia del deceduto".

La direzione dell'Asl Napoli 2 Nord esprime vicinanza "al dolore della famiglia e porterà avanti tutte le azioni utili ad accertare la veridicità dei fatti" ma non manca di meravigliarsi di come "lo studio legale della famiglia, in un comunicato dal tema tanto delicato, colga l'occasione per promuovere la propria attività basata sulla ricerca di casi di incidenti che si verificano in ambito sanitario".

Malasanità, quanto ci costa?

Ultimamente un presunto caso di malasanità con un paziente morto dopo una mancata tac aveva fatto molto discutere tra Puglia e Molise.

Ma quanto ci costa la malasanità in termini economici? Secondo il report Mondiale 2018 sulla qualità dei servizi sanitari dell’Organizzazione mondiale della Sanità, elaborato dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico e dalla Banca Mondiale, l’Italia sborsa circa 22,5 miliardi di euro all’anno per gli errori medici, a fronte di una spesa sanitaria nazionale pari a circa 150 miliardi di euro secondo i dati Istat del 2016.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO