USA: surfer attaccato e ucciso da squalo [VIDEO]

La vittima è un 26enne originario di Boston

surfer ucciso squalo cape cod

USA - Arthur Medici, 26enne surfer originario di Revere, un sobborgo di Boston, è deceduto in ospedale in seguito alle ferite riportate dopo un attacco da parte di uno squalo. La vittima è stata attaccata dal pescecane al largo di Cape Cod ed è morto poco dopo in ospedale: l’ultimo attacco mortale di uno squalo nella zona risaliva a qualcosa come 80 anni fa. Secondo quanto riferisce un amico, Arthur era in mare con lui quando ad un certo punto lo ha visto scalciare qualcosa dietro di lui fino a quando non è spuntata la pinna dello squalo.

"Mi sono messo a urlare: squalo! squalo!, e sembrava la scena di un film", racconta il ragazzo che subito dopo l’attacco ha portato a riva l’amico ferito e ha chiamato i soccorsi. I sanitari giunti sul posto hanno trasportato Arthur presso l’ospedale di Hyannis, dove ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato vano. "Abbiamo fatto surf tutta la mattina e quei ragazzi erano dietro di noi. Si sono trovati nel posto giusto al momento sbagliato", ha raccontato un’ex guarda costiera del posto.

Dopo la tragedia, la spiaggia sulla costa atlantica di Cape Cod è stata interdetta. Solo un mese fa, il 15 agosto, un 61enne newyorchese era stato attaccato e ferito da uno squalo al largo di Truro, poco lontano dal luogo in cui ha perso la vita Arthur Medici. L’uomo si trova ancora ricoverato in un ospedale di Boston.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO