Ceprano, indagati tre studenti per spedizioni razziste

Nelle loro case trovati opuscoli di "Blocco Studentesco".

Studenti razzisti Ceprano

Avrebbero agito a Varese, Milano, Benevento e a casa loro, nel Frusinate, a Roccasecca e Ceprano e proprio a Ceprano sono residenti. Si tratta di tre studenti universitari, uno di 23 e due di 22 anni, che risultano indagati per le spedizioni razziste compiute negli ultimi mesi.

È da otto mesi che la polizia indaga su almeno sette episodi di aggressioni a sfondo razziale compiuti in diverse città italiane. Le perquisizioni nelle loro case hanno portato al ritrovamento di opuscoli di "Blocco Studentesco", che è una organizzazione di ultradestra attiva in scuole e università. Inoltre avevano due coltelli, mazze da baseball, sfollagente, materiale propagandistico sulla superiorità razziale.

Sono stati sequestrati anche i loro telefoni cellulari, i computer e armi da fuoco regolarmente denunciate, in particolare una pistola calibro 9, una pistola giocattolo e un fucile con relativi proiettili.

Non è invece stato ritrovato materiale esplosivo, la Digos e la Squadra Mobile della Questura di Frosinone che sono alle prese con le indagini lo cercavano perché in alcuni degli episodi su cui stanno conducendo l'inchiesta sono state usate bombe carta.

I reati contestati ai tre ventenni sono numerosi, e cioè: propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa, minacce, stalking, lesioni personali, danneggiamento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO