Falsi incidenti a Napoli: coinvolti anche dei giudici

Tra gli indagati numerosi avvocati e diversi consulenti tecnici

napoli falsi incidenti

Napoli - La Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha arrestato oggi 22 persone accusate a vario titolo di corruzione in atti giudiziari, corruzione semplice e favoreggiamento. Tra gli arrestati figurano anche tre giudici di pace, diversi avvocati e consulenti tecnici coinvolti in contenziosi riguardanti incidenti stradali, risultati in alcune occasioni falsi. Contestualmente agli arresti, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno avviato diverse perquisizioni con lo scopo di reperire materiale utile ai fini dell’indagine.

L’indagine ha preso il via due mesi fa con ben 37 episodi di corruzione individuati dalla Guardia di Finanza. Il sistema per ottenere indennizzi da parte delle assicurazioni era ben oliato, poiché vedeva coinvolti circa una ventina di avvocati, tre giudici di pace e alcuni periti. I legali, secondo quanto sarebbe stato accertato dalle Fiamme Gialle, dettavano le sentenze ai giudici di pace e stabilivano anche a chi dovesse essere riconosciuta la responsabilità dei sinistri.

Nei confronti degli arrestati, la Procura di Roma e quella di Torre Annunziata hanno avanzato le accuse di corruzione in atti giudiziari, corruzione semplice e favoreggiamento. L’indagine lambisce anche alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, mentre nelle abitazioni di uno dei giudici di pace coinvolti e di una sua collaboratrice sono stati trovati 30mila euro in contanti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 41 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO