Arrestato in Romania Vito Bigione, tra i 30 latitanti più pericolosi

L'uomo, originario di Mazara del Vallo, è stato condannato a 15 anni per mafia e traffico di droga

arresto vito bigione polizia trapani romania

Fine della latitanza per Vito Bigione, tra i 30 ricercati italiani più pericolosi d'Italia. L'uomo, di 66 anni, è stato catturato oggi in Romania dove aveva trovato rifugio. "Il commercialista", questo il soprannome di Bigione, è stato arrestato dai poliziotti di Trapani che gli corrono dietro praticamente dal 2003, da quando cioè Bigione, originario di Mazara del Vallo, aveva trovato riparo in Namibia e Sudafrica.

Fuggito poi in Sudamerica venne arrestato nel 2004. Tornato in libertà l'uomo è stato di recente condannato in via definitiva per mafia e traffico di stupefacenti nell'ambito dell'operazione Igres. Vito Bigione, che secondo i magistrati trafficava droga che veniva trasportata a bordo di pescherecci, deve scontare 15 anni di carcere.

La Procura di Reggio Calabria lo aveva accusato di gestire un ingente traffico di cocaina tra Brasile, Colombia e Namibia, con destinazione finale l'Italia, traffico finanziato dalle famiglia mafiose di Trapani e Platì secondo gli inquirenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO